Bce, Draghi: ripresa economica persisterà malgrado rischi politici

10 Aprile 2017, di Daniele Chicca

La ripresa economica dell’area euro continuerà malgrado il persistere dei rischi e delle incertezze politici nel mondo. Lo ha detto il presidente della Bce nel suo report annuale, tra le righe del quale vengono confermate le strategie di politica monetaria attuate sinora. Se da un lato la Bce non è ancora pronta a fare un passo indietro su tassi di interesse e strategie di espansione monetaria, dall’altro stanno crescendo le pressioni per un disfacimento graduale del piano di Quantitative Easing e per un ritorno alla normalità.

L’incertezza politica persisterà nel 2017, ma siamo fiduciosi nel fatto che la ripresa dell’economia, alimentata dalla nostra politica, continuerà”, si legge nel rapporto pubblicato oggi in cui Draghi ha riaffermato che la Bye continuerà a rispettare il suo mandato. In risposta alla crisi finanziaria del 2007-2009, che ha contagiato l’Eurozona, la Bce ha tagliato i tassi allo zero e varato un maxi programma di acquisto di Bond. La Bce dovrà decidere quest’anno se vuole mettere fine al programma di QE da gennaio 2018, cosa che la Germania e gli esponenti più ‘falchi’, ovvero con una visione meno accomodante, del board chiedono da tempo.