Bankitalia: ripresa investimenti, ma ancora troppa burocrazia

27 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Efficienza della pubblica amministrazione e ragionevolezza degli oneri burocratici. Sono due elementi cruciali che, secondo Luigi Federico Signorini, vice direttore generale della Banca d’Italia, condizionano le decisioni di investimento in Italia. Le dichiarazioni arrivano in occasione della presentazione del rapporto Eibis 2016 di Bei e Bankitalia sugli investimenti e finanza in Italia.

Il vice presidente Bei Dario Scannapieco ha sottolineato la ripresa degli investimenti in Italia dove, dopo un incremento degli investimenti fissi lordi del 2% nel 2016, “le previsioni sono di un aumento del 2,4% nel 2017”.