Attentati Bruxelles: italiana morta in strage metro, era funzionaria Ue

23 Marzo 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Lo riconosce anche la Farnesina, dopo le prime indiscrezioni che sono state riportate dall’agenzia di stampa Askanews. Tra le vittime di Bruxelles – in alcuni casi si parla di 31 morti, in altri di 34, ma si teme che il bilancio possa drammaticamente salire – c’è anche una donna italiana.

La Farnesina comunica che le verifiche sono ancora in corso e che l’ambasciata italiana in Belgio ha contattato la famiglia, per fornire assistenza in merito alle procedure di identificazione. Della donna, che sarebbe una funzionaria dell’Unione europea, non si hanno notizie da ieri mattina.

All’uscita da Palazzo Chigi Maurizio Lupi ha affermato:

“Il presidente del Consiglio ci ha informato che c’è una verifica in corso su una possibile vittima italiana (…) è in corso la fase di riconoscimento, i familiari sono con il console a Bruxelles. Era una donna che prendeva normalmente la metropolitana e dovrebbe essere tra le vittime della metro ma la violenza dell’esplosione ha reso le vittime irriconoscibili”.