Apple chiede oltre 145 milioni di danni a Qualcomm in Cina

26 Gennaio 2017, di Alberto Battaglia

Apple ha denunciato il suo fornitore di componenti, Qualcomm in Cina, per violazione delle leggi cinesi sui monopoli. La Mela ha richiesto un risarcimento danni di 1 miliardo di yuan, pari a 145,35 milioni di dollari. Una seconda denuncia di Apple richiede, invece, un licence agreement tra Qualcomm e Apple per “brevetti essenziali standard.”

Qualcomm ha promesso battaglia al gigante di Cupertino: “Apple è stata tra i maggiori beneficiari dei nostri sforzi e dei nostri investimenti”, ha dichiarato il presidente di Qualcomm Derek Aberle, e “ha utilizzato la nostra tecnologia per diventare il primo e più ricco produttore di smartphone al mondo”.
L’autorità cinese ha già risolto un’altra violazione della Qualcomm a inizio 2015, richiedendo un pagamento da 975 milioni di dollari. Qualcomm è già stata perseguita anche negli Stati Uniti a causa di pratiche contrarie alla concorrenza.