Amundi, Outlook 2021: “Attesa grande rotazione dall’high yield alle azioni”

12 Novembre 2020, di Alberto Battaglia

“I mercati stanno prezzando uno scenario particolarmente positivo: disponibilità di un vaccino in grandi quantità, abbondante liquidità e politiche che rimarranno accomodanti per sempre. La sequenza non sarà così lineare” è il commento di Pascal Blanqué, Chief Investment Officer di Amundi, a margine della presentazione dell’Outlook del gestore per il 2021, “la transizione dalle ricadute indotte dal ciclo del virus alla riaccelerazione nella seconda parte dell’anno porterà una certa volatilità e opportunità di riposizionamento del portafoglio. Una grande discriminazione nel credito è il fattore da giocare nel reddito fisso. In modo selettivo, i mercati emergenti sono l’area in cui cercare reddito e crescita. Ci aspettiamo una grande rotazione dall’high yield alle azioni e nell’ambito azionario gli investitori dovrebbero privilegiare i titoli azionari ciclici e quelli value di qualità e prestare attenzione alle bolle nelle azioni con una crescita esponenziale”.

Inoltre, ha aggiunto Blanqué, “la lotta contro le crescenti disuguaglianze sociali e una nuova focalizzazione sulle questioni climatiche, rivitalizzate da una vittoria di Biden, renderanno l’Esg ancora più rilevante per gli investitori”.