Alphabet: utili II trimestre meglio attese, entrate pubblicitarie boom +69% per Google

28 Luglio 2021, di Redazione Wall Street Italia

Alphabet, la holding a cui fa capo Google, ha comunicato un bilancio del secondo trimestre dell’anno migliore delle attese, con il titolo balzato di oltre il 3% nelle contrattazioni dell’afterhours di Wall Street.

L’utile per azione si è attestato a $27,26 rispetto ai $19,34 per azione stimati dal consensus degli analisti intervistati da Refinitiv.

Il giro d’affari è stato pari a $61,88 miliardi, rispetto ai $56,16 miliardi attesi; le entrate pubblicitarie di YouTube sono ammontate a $7 miliardi, contro i $6,37 miliardi previsti dagli analisti di StreetAccount; il fatturato della divisione Google Cloud revenue è stato di $4,63 miliardi, rispetto ai $4,40 miliardi attesi.

I costi di acquisizione del traffico sono ammontati a $10,93 miliardi, rispetto ai $9,74 miliardi attesi.

In particolare, le entrate pubblicitarie di Google sono state pari a $50,44 miliardi, in rialzo del 69% su base annua, rispetto al secondo trimestre del 2020, quando l’inizio della pandemia Covid-19 aveva pesato sui risultati.