Alert Fmi, taglia stime Pil globale e Italia. “Non risolti problemi banche”

19 Luglio 2016, di Laura Naka Antonelli

Nuovo alert del Fondo Monetario Internazionale che, complici i problemi delle banche italiane e portoghesi e il concretizzarsi nel Regno Unito della Brexit, taglia le stime sul PIL globale, relativo ai prossimi due anni.

Secondo le nuove stime diffuse dall’Fmi, il Pil dell’Italia crescerà dello 0,9% nel 2016 e dell’1,0% nel 2017: la revisione dell’outlook è di 0,1 punti percentuali in entrambi i casi.

Riguardo alla crescita del Pil globale, l’Fmi rivede al ribasso l’outlook, sempre citando l’effetto Brexit – “importante rischio al ribasso per l’economia” di 0,1 punti percentuali a +3,1% nel 2016. Sforbiciata anche per le stime sul Pil del 2017 di 0,1 punti percentuali +3,4%, e sempre a causa della Brexit.

Al rialzo invece le stime sul Pil specifico dell’ Eurozona del 2016, a +1,6% (rialzo di 0,1 punti percentuali), mentre per il 2017 si prevede una crescita minore di 0,2 punti rispetto all’outlook precedente, in rallentamento a +1,4%.