Acquisti scatenati su Bund a 10 anni. Presto, tassi negativi?

11 Aprile 2016, di Laura Naka Antonelli

Sul mercato dei titoli di stato, la ricerca degli asset rifugio si sta concentrando da settimane, ormai, sui titoli di stato tedeschi, dunque sul Bund. Con un crollo -20% circa, stamattina i rendimenti dei Bund con scadenza a 10 anni sono scesi al minimo in un anno allo 0,08%, bucando così anche quota 0,10%, e avvicinandosi ai tassi negativi. Questo, mentre i tassi sui Treasuries Usa a 10 anni sono in calo all’1,70%, dopo essere scesi di cinque punti base la scorsa settimana.

I bond Usa stanno salendo anche se, stando ai dati dello US Commodity Futures Trading Commission, le posizioni nette short nei contratti futures a 10 anni sono salite, la scorsa settimana, al massimo dalla settimana termiata lo scorso 3 novembre.

Sul mercato dei titoli di stato italiani, lo spread BTP-Bund  segna un rialzo dopo il tonfo dello scorso venerdì e viaggia attorno a 123 punti base,  a fronte di tassi sui BTP decennali che tornano all’1,30% dopo essere saliti in avvio di seduta all’1,33%, e tassi sui Bund tedeschi a 10 anni, che crollano appunto di quasi -20%.