Abi, sofferenze bancarie ai minimi da sei anni ad aprile

19 Giugno 2018, di Alberto Battaglia

Buone notizie dal fronte dei bilanci bancari, secondo i dati dell’ultimo rapporto Abi le sofferenze hanno raggiunto ad aprile il livello minimo da sei anni, ovvero dai tempi dell’austerità introdotta dal governo Monti. Le sofferenze nette (che scontano già svalutazioni e accantonamenti) sono scese a 51 miliardi, un miliardo e 800 milioni in meno rispetto al mese precedente e 35,9 miliardi in meno rispetto al dicembre 2016.

 

Sull’argomento è intervenuto in aula il senatore Alberto Bagnai (Lega): “Si rileva positivamente una ripresa fisiologica dello smaltimento” degli npl “associata a una generale ripresa della crescita economica. Riteniamo però che si debba esercitare attenzione nel non impartire un eccessivo impulso a questo processo, in particolare valutando con la opportuna cautela eventuali inviti in tal senso che dovessero giungere dagli organismi europei (…) In altre parole va evitato che uno smaltimento accelerato delle garanzie immobiliari in uno scenario di crescita che comunque presenta rischi di rallentamento metta in ulteriore difficoltà l’economia”.