Abbrivo dell’euro: riduce cali subiti dopo i dati sul lavoro in Usa

8 Marzo 2017, di Daniele Chicca

Sul Forex l’euro scambia in leggero calo sul dollaro americano alla vigilia del Consiglio direttivo della Bce, dal quale comunque non sono attese decisioni operative significative, bensì una revisione delle stime su inflazione e crescita economica in area euro. La divisa Usa sembra invece essere sostenuta dai numeri sorprendentemente positivi sui trend occupazionali nel settore privato: sono stati creati quasi 300 mila nuovi impieghi il mese scorso.

Nel pomeriggio sul valutario l’euro quota 1,0560 dollari, ma riesce ad annullare tutti i cali subiti in seguito alla pubblicazione del dato sul report ADP americano. I posti di lavoro creati nel settore privato a febbraio sono stati molti più delle attese e si sono attestati ai massimi da dicembre 2015. In seguito alla pubblicazione del dato l’euro è sceso fino a quota $1,0535 prima di recuperare terreno e prendere un certo abbrivo.