Netflix: gli ultimi giudizi degli analisti, upside fino a 100 dollari

12 Novembre 2021, di Mariangela Tessa

Nonostante la crescita registrata da inizio anno (+25%), il titolo Netflix ha ancora spazio per correre secondo gli analisti che coprono le azioni del gruppo americano di TV in streming, che dopo la diffusione dei risultati del terzo trimestre, continua ad incassare giudizi positivi da parte della comunità finanziaria.

Netflix, cosa pensano gli analisti

Tra i più ottimisti, gli analisti di Bernestein che considerano il titolo sottovalutato del 15% rispetto al potenziale, fissato a 751 dollari (100 dollari in più circa rispetto alla chiusura di ieri a 657 dollari). Il giudizio di acquisto è outperform. Stesso target di prezzo è stato fissato da Pivotal (750 dollari, buy) mentre Evercore mostra un prezzo obiettivo a  710 dollari (ouperform).

Più cauta la media degli analisti, che considera il prezzo giusto a 12 mesi 681 dollari, comunque sopra i valori attuali.

Mentre banche d’affari come Deutsche Bank e Goldman Sachs sono convinti che, a questi livelli, le azioni Netflix siano sopravvalutate: i due broker hanno fissato un target price rispettivamente a 590 e 595 dollari.

Trimestrale batte le attese grazie a ‘Squid Game’

Tra le notizie che hanno alimentato il recente ottimismo degli investitori su Netflix, la diffusione dei conti del terzo trimestre, che ha mostrato un utile di 1,45 miliardi di dollari, o 3,19 dollari per azione, contro i 2,56 dollari attesi dagli esperti, su ricavi di 7,48 miliardi di dollari, pari alle stime degli analisti. Un anno fa, registrò un utile di 1,74 dollari ad azione e 6,44 miliardi di ricavi.

Gli abbonamenti netti a pagamento sono aumentati nel terzo trimestre dell’anno di 4,4 milioni a 213,6 milioni, contro i 3,84 milioni del consensus, anche grazie all’effetto ‘Squid Game‘, la serie sudcoreana che sta avendo un incredibile successo mondiale e che e’ stata vista da oltre 111 milioni di persone nel mondo nelle prime quattro settimane di trasmissione, un record per la piattaforma.

Nei mesi estivi, di solito, il numero di nuove sottoscrizioni rallenta; lo scorso anno, Netflix ne aggiunse 2,2 milioni, un risultato sotto le stime. All’epoca, Netflix disse che l’effetto Covid-19 sulla forte crescita degli abbonamenti stava cominciando a svanire.

Nel quarto trimestre, la piattaforma streaming prevede di aggiungere 8,5 milioni di abbonati, raggiungendo le 222,1 milioni di sottoscrizioni, grazie a ‘Squid Game’ e a una serie di nuovi lanci molti attesi; gli analisti prevedono invece un’aggiunta di 8,4 milioni di abbonati.