Negozi chiusi: boom di acquisti online, in testa la telefonia mobile

21 Aprile 2020, di Alessandra Caparello

Con la chiusura delle attività commerciali causa Coronavirus, viene a mancare quello che fino a pochissimo tempo fa era un punto di riferimento per il consumatore, ossia il punto vendita su strada. Normalmente, come risulta dal sito AJ-COM.net, il meccanismo che si attiva è quello del “mi informo online e compro dal vivo” per cui l’85% delle persone che finalizzano una scelta in negozio aveva prima ricercato informazioni su Internet.

Ora invece le cose con la pandemia si sono stravolte e come segnala un’indagine di SOStariffe.it, si registra un incremento dell’utilizzo dei comparatori on line come strumento di acquisto di servizi, nel periodo del lockdown, soprattutto per quanto concerne la telefonia mobile. Nel dettaglio il Conversion Rate tra click e sottoscrizione, cioè il rapporto tra quante persone hanno scelto una tariffa su SOStariffe.it e quante l’hanno poi sottoscritta online, è salito del +60% nel mese di marzo rispetto a febbraio, proprio nel periodo di quarantena obbligatoria.

Luce e gas di casa: alla ricerca delle tariffe più convenienti on line

Ci sono poi alcuni settori che hanno subito un incremento più significativo in questo periodo. Sempre sul fronte della Telefonia Mobile, come rivela l’indagine, il bisogno dei consumatori si è rivolto verso piani con Giga illimitati inclusi, da poter utilizzare come hotspot per connettersi ad altri dispositivi elettronici.
Il bisogno di connessioni Internet più stabili per affrontare la quarantena a casa ha portato anche a una maggiore ricerca nel settore Internet casa, oltre che in quello dell’energia elettrica, per risparmiare sulle bollette. Crescono dell’84,6%, infatti, i visitatori che ha marzo hanno cercato offerte di tipo Internet fisso, mentre per quanto riguarda la ricerca di tariffe più convenienti su luce e gas l’incremento è stato del 15%.

Forte anche l’impennata delle ricerche relative ai prodotti correlati. In particolar modo, SOStariffe.it rileva un aumento verticale della necessità di trovare modem più performanti o di strategie per rafforzare il segnale del Wi-Fi, tanto da pensare a collaborazioni e progetti mirati e dedicati al mondo dei router e dei dispositivi elettronici legali a Internet per la Casa.

“Ovviamente assistiamo a un forte aumento del bisogno di connettività senza limiti, che si traduce in forti richieste in ambito Adsl e Fibra, ma anche SIM con piani dati con capacità superiore o illimitata, fino ai device per il miglioramento della rete di casa, il tutto dovuto al forte bisogno di navigare con buone performance” dichiara Paolo Benazzi, general manager BU Telco & Utilities di SOStariffe.it “Oltre a questo picco su un settore specifico, il periodo così difficile che stiamo vivendo ha il potenziale per modificare definitivamente e in favore del digital le nostre abitudini di consumo e di informazione.
Registriamo infine una maggior propensione a sfruttare questo periodo per ottimizzare la finanza personale e l’economia famigliare, razionalizzando le proprie spese e dedicando tempo a bollette, fatture e altri aspetti che di solito preferiamo ignorare in favore di attività ben più appaganti.”