Nasdaq nel mirino delle vendite: in fumo mille miliardi di dollari in tre sedute

10 Maggio 2022, di Mariangela Tessa

Mille miliardi di dollari in tre sedute: a tanto ammontano le perdite accumulate dalle più grandi aziende tecnologiche del mondo, quotate al Nasdaq. Nella sola seduta di ieri, il Dow Jones ha perso l’1,99%, il Nasdaq ha ceduto il 4,29% mentre lo S&P 500 ha lasciato sul terreno il 3,21%.

Il pessimismo che si respira negli ultimi giorni sui mercati è il risultato della politica monetaria più restrittiva della FED. Ed in particolare che un rialzo veloce dei tassi, necessario per contenere le spinte rialziste dell’inflazione, facciano scivolare in recessione l’economia americana, non ancora completamente ripartita dopo la pandemia. Proprio la banca centrale americana, nel suo rapporto semestrale sulla stabilità finanziaria, afferma che l’inflazione alta e persistente insieme a un repentino aumento dei tassi di interesse sono fra i rischi maggiori di breve termine per il sistema finanziario americano.

In questo contesto, la tecnologia, uno dei comparti più brillanti durante l’ultima fase rialzista del mercati, ora sta scontando il prezzo più alto, mentre gli investitori rivolgono lo sguardo verso porti più sicuri, come inclusi prodotti di base come il settore food.

Le perdite del Nasdaq

La società più colpita dalla recente ondata di vendite è Apple: nelle ultime tre sedute, la società ha perso 220 miliardi di dollari di valore dalla chiusura delle contrattazioni di mercoledì scorso, il giorno in cui il presidente della Fed Jerome Powell ha dichiarato che l’inflazione era troppo alta e che non c’erano piani per un aumento dei tassi di oltre la metà un punto percentuale.

Negli ultimi tre giorni di negoziazione:

  • Microsoft ha perso circa 189 miliardi di dollari di valore;
  • Tesla ha lasciato sul terreno $ 199 miliardi;
  • Amazon, la capitalizzazione di mercato è diminuita di 173 miliardi di dollari;
  • Alphabet, la società madre di Google, ha mandato in fumo 123 miliardi di dollari;
  • Nvidia, la perdita del produttore di schede grafiche è di $ 85 miliardi.
  • Facebook Meta Platforms ha perso $ 70 miliardi di valore.