Nasdaq, Cuban: “bolla peggiore di quella del 2000”

5 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Dopo che il Nasdaq ha raggiunto la soglia dei 5.000 punti per la prima volta dopo 15 anni sono numeri gli analisti che si chiedono se il mercato hi-tech sia di nuovo di fronte a un caso di bolla, che potrebbe prima o poi esplodere.

Secondo Mark Cuban, presidente dei Dallas Mavericks, squadra di basket della NBA, che ha fatto una fortuna nell’hi-tech, nonché uno dei protagonisti della scena tecnologica del 2000, la bolla di quindici anni fa è stata terribile, ma quella attuale è di gran lunga peggiore.

Secondo Cuban, c’è una cosa peggiore rispetto a un mercato che presenta prezzi che crollano, ovvero la presenza di un mercato che non ha liquidità. Quando parla di liquidità Mark Cuban si riferisce in particolare agli investimenti privati, che finiscono nelle casse di piccole aziende hi-tech. “Non ho alcun dubbio sul fatto che questi investitori non hanno più liquidità da investire” ha detto Cuban in un post del suo blog. (mt)