Mutui: ci vogliono 40 anni (in media) per diventare proprietari

17 Marzo 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – In Italia e’ in sensibile crescita la percentuale dei richiedenti che fa domanda di mutuo per sostituzione e surroga che passa dal 13,3% del secondo semestre 2013 al 20,3% del mese di febbraio 2014; il 65,1% delle richieste di mutuo sono motivate, invece, dall’acquisto della prima casa, mentre solo l’7,9% dall’acquisto della seconda casa.

In forte aumento, riferisce l’Osservatorio Mutui Online in una nota, anche la percentuale di chi ha chiesto un mutuo a tasso variabile con il cap che passa dal 7% del secondo semestre del 2013 al 11,6% del mese di febbraio 2014 e con il 36,6% dei richiedenti che ha preferito una durata del mutuo tra i 30-40 anni.

L’importo medio dei mutui erogati, nel mese di febbraio 2014, è pari a 125.231€, in leggera crescita rispetto al secondo semestre del 2013.

Ammonta al 37,2% la richiesta di mutui per le classi di Loan-to-Value (LTV) tra il 70-80% del valore dell’immobile e con il 26,7% dei mutui effettivamente erogati che conferma un tale LTV.

A livello di localizzazione geografica si mantengono, invece, i valori delle precedenti rilevazioni con il 39,2% delle richieste provenienti dal Nord Italia, il 37,2% dal Centro, il 15,8% dal Sud e il 7,8% dalle Isole.