Moody’s su Bce e acquisti corporate bond: ecco chi guadagnerà di più

1 Settembre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) -Gli analisti di Moody’s promuovono con riserva il programma di acquisti di obbligazioni societarie (corporate bond) varato a inizio marzo dalla Bce, il cui effetto e’ giudicato “limitato”.

Il motivo? Lo spiegano in un report, reso noto oggi:

“Ci vorra’ del tempo perche’ il programma della Bce porti a un miglioramento della fiducia tra le societa’ emittenti e a una maggiore propensione all’investimento da parte delle aziende in Europa visto che la crescita economica dovrebbe restare moderata – commenta Paolo Leschiutta, vice-presidente e senior credit officer di Moodys’ – Inoltre, le societa’ con rating ‘investment-grade’ hanno migliorato la struttura dei bilanci negli ultimi anni e registrano un costo del debito gia’ basso. Al momento le imprese hanno poca propensione a emettere nuovo debito”.

Non mancano tuttavia giudizi positivi:

Il piano – sottolinea ancora Moody’s –  favorira’ l’accesso delle imprese al mercato dei capitali attraverso un calo degli spread e mantenendo alto il livello della domanda, riducendo i rischi del rifinanziamento e migliorando la liquidita’ degli emittenti. Ogni intervento a sostegno del mercato obbligazionario e’ anche un incentivo a ridurre la dipendenza delle imprese europee dal sistema bancario che, almeno in alcuni Paese, continua ad accusare vulnerabilita’ strutturali.

Per l’agenzia di rating, i maggiori beneficiari del programma saranno soprattutto gli emittenti ad alto rendimento che trarranno vantaggio dalla maggiore propensione degli investitori per asset a piu’ rischiosi.