Moody’s taglia output settore petrolifero a “negativo”

17 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI)C- Il mercato petrolifero è in difficoltà con un fatturato che continuerà a scendere quest’anno e anche il prossimo. Difficoltà che sono finite sotto la lente dell’agenzia Moody’s che ha rivisto al ribasso, portandolo a “negativo”, l’outlook del settore del greggio.

Nel suo report dal titolo “Integrated Oil & Gas Industry – Global Negative Free Cash Flow Pressures Integrated Oil Credit Profiles”, l’agenzia di rating ha messo in luce come il crollo dei prezzi del petrolio avrà un impatto sui ricavi dell’industria globale del settore petrolifero e del gas il prossimo anno, impatto che inciderà sul cash flow che accuserà una contrazione di almeno il 20% nel 2015, per poi recuperare leggermente nel 2016.

Nessun cambio di prospettive dei singoli player del settore: outlook stabile per ENI, Exxon, Total, Chevron, Statoil, Omv, prospettiva negativa per Shell e Repsol. Unico outlook positivo è per British Petroleum. (Aca)