Monti alla Grecia: “il tempo per i giochi è finito”

11 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Mario Monti, il professore della Bocconi che è stato premier italiano all’apice della crisi del debito europeo, sostiene che “i tempi per i giochi”, forse con una volontà genuina di cambiare la struttura politica dell’Europa, sono finiti per la Grecia.

Per il governo Tsipras è giunta l’ora di rispettare gli impegni, magari con qualche alleggerimento delle misure più rigide. “Sono fiducioso che ci saranno compromessi che saranno più vicini alla posizione iniziale delle autorità europea”, piuttoso che quelle dell’esecutivo greco.

Intervenuto ai microfoni di Bloomberg Tv, Monti, 71 anni, ha detto che non crede che la Grecia uscirà dall’area euro ma che non sarebbe la fine del mondo, come invece sarebbe stato in caso di uscita dell’Italia, un rischio reale a novembre 2011.

“L’esplosione dell’Italia avrebbe voluto dire la fine dell’Eurozona nel suo complesso”, ha detto l’economista e politico.

Monti ha guidato un governo di tecnici fino al 2013 dalla fine del 2011, dopo le dimissioni di Berlusconi all’apice della crisi che aveva spinto lo Spread tra Btp e Bund su livelli insostenibili.

Fonte: Bloomberg

(DaC) Vainglory Hack