Miliardari, ecco i nomi dei 10 più ricchi d’America

28 Settembre 2022, di Mariangela Tessa

Anche i miliardari piangono. Si fa per dire, ovviamente. In generale, comunque, quest’anno, per la prima volta dalla Grande Recessione, i miliardari d’America non sono più ricchi dell’anno prima. Secondo “Forbes”, come molti americani, le 400 persone più ricche del paese stanno risentendo del rallentamento del mercato azionario. Sono collettivamente l’11% più “poveri” di quanto non fossero un anno fa. Il patrimonio complessivo dei miliardari ammonta comunque a 4.000 miliardi di dollari, 1.000 miliardi di dollari in più di quanto valessero nell’autunno 2019, appena prima della pandemia. E anche il patrimonio netto minimo richiesto per entrare in lista è sceso di 200 milioni, a 2,7 miliardi di dollari.

I più ricchi d’America: la top-10

Ma chi spicca in testa alla classifica “Forbes”? Per la prima volta in assoluto in vetta c’è il patron di Tesla e SpaceX Elon Musk che, con un patrimonio stimato a 251 miliardi di dollari,  scalza l’ex Ceo di Amazon Jeff Bezos, il quale aveva mantenuto il primo posto per quattro anni consecutivi. A fargli conquistare il primo posto, il balzo di 60 miliardi di dollari rispetto ai valori del 2021 legato all’andamento in Borsa di Tesla (di cui l’imprenditore di origine sudafricana controlla il 25%) e all’aumento delle stime di SpaceX, valutata intorno ai 127 miliardi, con un aumento di valore di quattro volte in tre anni.

  1. Elon Musk (Tesla)– $251 miliardi
  2. Jeff Bezos (Amazon) – $151 miliardi
  3. Bill Gates -(Microsoft) –  $106 miliardi
  4. Larry Ellison (software) – $ 101 miliardi
  5. Warren Buffett (Berkshire Hathaway) – $97 miliardi
  6. Larry Page (Google)-  $93 miliardi
  7. Sergey Brin (Google) – $89 miliardi
  8. Steve Ballmer (Microsoft) – $83 miliardi
  9. Michael Bloomberg (Bloomberg)- $76.8 miliardi
  10. Jim Walton (Walmart) – $ 74 miliardi

La performance di Musk – che si colloca anche al primo posto della classifica mondiale dei super-ricchi – è tanto più degna di nota in quanto è l’unico paperone della top-10 di Forbes ad avere incrementato il proprio patrimonio fra il 2021 e il 2022: alle sue spalle infatti il fondatore di Amazon ha visto un calo di 50 miliardi (da 201 a 151) nell’anno in cui ha abbandonato la presidenza del colosso dell’e-commerce (il titolo Amazon ha comunque segnato un calo del 27%). A suo favore gioca tuttavia la donazione di azioni Amazon per oltre 400 milioni di dollari compiuta nei mesi scorsi da Bezos a favore di alcune organizzazioni non profit (il cui nome resta comunque sconosciuto).

Al terzo posto, quello che per lunghi anni è stato l’uomo più ricco del mondo e cioè Bill Gates. Il fondatore di Microsoft ha visto in dodici mesi vede il patrimonio scendere da 134 a 106 miliardi di dollari, sufficienti comunque a distaccare di 5 miliardi il fondatore di Oracle Larry Ellison e anche Warren Buffett.

L’Oracolo di Omaha, ‘re degli investitori’, però può consolarsi avendo sofferto meno di molti altri, visto che il suo patrimonio fra il 2021 e il 2022 è sceso ‘solo’ di 5 miliardi di dollari (da 102 a 97). Con i suoi 92 anni Buffett è anche il più anziano miliardario fra i primi 50 censiti da “Forbes”, distaccando di 30 posizioni il 91enne Rupert Murdoch, solo 35mo con un patrimonio di 18,1 miliardi.

Al sesto e settimo posto spiccano i fondatori di Google, Larry Page ($93 miliardi) e Sergey Brin ($89 miliardi). Chiudono la classifica Steve Ballmer (Google, $83 miliardi), Michael Bloomberg (Bloomberg, $ 76.8 miliardi) e Jim Walton (Walmart, $57.9 miliardi)

Per la prima volta dal 2015, invece, il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg è fuori dalla top-10 dei più ricchi d’America, all’11esimo posto. Da settembre 2021 ha perso più della metà della sua fortuna – l’incredibile cifra di 76,8 miliardi di dollari – con il crollo delle azioni di Meta (-57%).