Aspettando MIFID II, Stefano Bettinelli presenta Olympia Wealth Management

11 Dicembre 2017, di Redazione Wall Street Italia

A cura di Stefano Bettinelli, Olympia Wealth Management

Markets in Financial Instruments Directive II (MIFID II) è stato uno dei temi più trending e farà discutere ancora molto, spiega Stefano Bettinelli, Chairman of Investment Committee di Olympia Wealth Management, società di gestione patrimoniale inglese iscritta all’Albo Consob.

La nascita di società come la nostra è una naturale risposta all’industria finanziaria che da tempo chiede una catena di valore diversa, basata sulla fiducia e sulla trasparenza. La direttiva Comunitaria in questione, che entrerà in vigore dal 2018, imporrà alle istituzioni finanziarie di avere maggiore trasparenza. Per cui la differenza la farà chi opera già in questo settore, con questa impostazione mentale e operativa.

Abbiamo infatti scelto da tempo di abbracciare questi valori che sono caratteristica della finanza più innovativa, soprattutto di matrice anglosassone. Operiamo quindi in Italia, a Milano, come impresa di investimento comunitario e siamo iscritti all’Albo Consob. Crediamo che la finanza contemporanea assomigli di più ad un progetto e ci sediamo di fianco al cliente per pianificarne obiettivi e rendimenti.

Ci teniamo a sottolineare questo aspetto che ci distingue dalle società di investimento tradizionali, proprio perché la nostra struttura è già impostata in questo modo. Ovvero una boutique dove poter scegliere e comprare i prodotti migliori, individuati con cura e validati dal nostro laboratorio.

L’Olympia Lab è infatti la nostra piattaforma che si occupa di capire gli orizzonti finanziari in cui ci muoveremo ed è supportata da diversi professionisti, ognuno espressione di eccellenza nel suo campo. L’output che ne consegue ci permette di elaborare modelli di gestione proprietari altamente innovativi, soprattutto perché validati da partner scientifici di rilievo come le Università.

Ed è proprio la dimensione progettuale condivisa e gestita in trasparenza che imprime una direzione alle nostre attività presenti e future, come la nascita del nostro fondo di venture e private equity Geodetica Italian Stars, che si impegna a investire nel design e del Made in Italy in ottica impact.