Microsoft: bonus pandemia da $1.500 a tutti i dipendenti

9 Luglio 2021, di Mariangela Tessa

Un bonus pandemia del valore di 1.500 dollari: è quello che sta offrendo Microsoft ai suoi dipendenti.
Lo rivela il sito di notizie tecnologiche The Verge, che visionato una nota interna diffusa ai dipendenti del colosso di Redmond. Si tratta di un bonus una tantum “in riconoscimento per l’anno fiscale unico e impegnativo che Microsoft ha appena completato”,

Quello di Microsoft è un gesto già visto tra i big del settore hi-tech americano, che tentano in questo modo di tenersi stretti i dipendenti e ridurre l’impatto della “Grande Dimissione”, ovvero una tendenza che si sta imponendo tra i dipendenti Usa a cambiare posto di lavoro piuttosto che tornare in ufficio.

Secondo Monster.com, circa il 95% dei lavoratori Usa sta ora considerando di cambiare lavoro e il 92% è persino disposto a cambiare settore per trovare la posizione giusta.

Mosse analoghe si sono viste da Facebook, che ha distribuito ai suoi 45.000 dipendenti un bonus da 1.000 dollari e Amazon, che ha scelto di premiare i lavoratori in prima linea con un bonus festivo da 300 dollari.

Bonus Microsoft: costerà 200 milioni, meno di due giorni di fatturato

Ma torniamo a Microsoft. Dai vertici del colosso tecnologico di Redmond, hanno fatto sapere che il bonus sarà distribuito a tutti i dipendenti sia negli Stati Uniti sia nelle altre sedi Microsoft sparse per  tutto il mondo.

In pratica tutto il personale al di sotto del livello di vicepresidente che ha iniziato a lavorare per la società fondata da Bill Gate prima del 31 marzo 2021, complessivamente 175.508 dipendenti.

In totale, il costo stimato per la società è di circa 200 milioni di dollari, equivalenti a meno di due giorni di fatturato.