Microsoft, al via il più grande taglio al personale della sua storia

15 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Le aziende continuano a fondersi tra di loro creando gruppi mastodontici e a rimetterci sono i dipendenti, che devono spesso far fronte a licenziamenti improvvisi.

Anche chi lavora per un colosso come Microsoft non verrà risparmiato. L’azienda di Richmond sta infatti pianificando il più grosso taglio di personale degli ultimi cinque anni, per poter poi integrare, senza grosse difficoltà, Nokia Oyj.

Bloomberg riporta la notizia, sottolineando come questi tagli avverranno già da questa settimana e probabilmente nei settori Nokia e in altri di Microsoft che si sovrappongono alle attività del nuovo business integrato, nonché nel marketing e nel campo dell’ingegneria.

Si tratterà, senza ombra di dubbio, del più grosso taglio nella storia di Microsoft, superando i 5.800 avvenuti nel 2009. Alcuni avverranno nei dipartimenti di marketing, come ad esempio Xbox con sede a Reading, in Inghilterra.

La società aveva 127.104 dipendenti fino al 5 giugno, dopo l’aggiunta di circa 30mila avvenuta con l’acquisizione di Nokia nel settembre scorso.
Quando Microsoft aveva accettato di acquisire la compagnia finlandese, aveva promesso 600 milioni di dollari in risparmi annuali nei 18 mesi seguenti alla chiusura dell’affare.

Il gigante americano infine sta ora pensando di acquistare l’israeliana Aorato, compagnia di software. La trattativa è in fase avanzata, ma anche in questo caso potrebbero esserci riflessi sul personale.