Metaverso, un nuovo mondo di opportunità di investimento

2 Febbraio 2022, di Alessandra Caparello

Se l’ultimo decennio per l’investimento è stato tutto incentrato sulla digitalizzazione, il prossimo potrebbe esserlo sul metaverso, Un concetto che sta diventando particolarmente popolare tra la Generazione Z, ossia tra le persone nate tra la seconda metà degli anni ’90 e i primi anni del 2010, che oggi rappresentano un terzo della popolazione globale.

Nativi digitali, sono già a proprio agio con gli ambienti virtuali grazie allo streaming digitale e alle piattaforme di social media (come Instagram o Snapchat), nonché attraverso videogiochi come Fortnite e Roblox, dove possono immaginare e creare i propri avatar.

Metaverso: cosa significa

In principio fu Mark Zuckerberg, il numero uno di Facebook che ha messo sotto l’attenzione del mondo il termine metaverso cambiando il nome del social network in Meta.
Decine di altre aziende tra cui Microsoft, Roblox, Nvidia e la britannica Improbable stanno cercando di costruire il software e l’hardware che potrebbe alimentare il metaverso. Louis Vuitton, Gucci, Burberry e altri marchi di lusso sono già entrati nel metaverso tramite gli NFT. Il termine metaverso è stato coniato da Neal Stephenson nel libro appartenente alla cultura cyberpunk “Snow Crash” (1992), descritto dall’autore come una sorta di realtà virtuale condivisa tramite internet, dove si è rappresentati in tre dimensioni attraverso il proprio avatar.

In sostanza il Metaverso è un concetto fantascientifico per cui gli esseri umani indossano una sorta di cuffie o di occhiali intelligenti che permettono loro di vivere, lavorare e giocare in un mondo virtuale.

La pandemia di COVID-19 ha dato una nuova vita al metaverso. Con circa 3,9 miliardi di persone costrette a rimanere a casa, i contatti sociali, l’intrattenimento, lo shopping, il lavoro e l’esercizio fisico sono passati al digitale da un giorno all’altro. Ciò ha coinciso con nuovi progressi tecnologici.
Realtà virtuale e realtà aumentata hanno permesso alle persone di connettersi, utilizzando la tecnologia per fornire un senso di immediatezza e immersione maggiore rispetto alla semplice consultazione di un sito web o alla comunicazione tramite smartphone.

Metaverso: le opportunità di investimento

Secondo una ricerca di Bloomberg, il mercato globale del metaverso potrebbe crescere fino a circa 800 miliardi di dollari entro il 2025, qualificandosi così come una grande opportunità per il settore digitale, e per coloro che vi investono.
La peculiarità del metaverso è che offre un nuovo mondo di opportunità di investimento che coinvolge social media, e-commerce, apprendimento a distanza e telelavoro.

Secondo Sylvie Sejournet, Senior Investment Manager e Anjali Bastianpillai, Senior Product Specialist di Pictet Asset Management, sono quattro le aree chiave necessarie per accedere finanziariamente al metaverso, tutte dotate di un forte potenziale di crescita e sviluppo. Tali aeree sono:

  1. Hardware: le cuffie e i visori per la realtà virtuale ci fanno entrare in un ambiente digitale tridimensionale e immersivo. In aggiunta, gli smartphone ci consentono di accedere alla realtà aumentata (AR), in cui la grafica digitale si sovrappone alla realtà. I visori e le cuffie smart per la realtà aumetata, invece, possono collegarci al metaverso tramite sensori, anche se si tratta di dispositivi meno avanzati delle cuffie per la realtà virtuale, a causa della complessità della tecnologia ottica necessaria.
  2. Software: il mondo virtuale copre tutti gli aspetti dell’attività umana (socializzazione, shopping, istruzione e lavoro) ricorrendo ad applicazioni software. Al momento, la migliore esperienza del metaverso è offerta dai giochi e dall’intrattenimento online, come il mondo virtuale di Fortnite. Sempre più spesso offrono l’opportunità di giocare, costruire, possedere e monetizzare l’esperienza virtuale con denaro simbolico spendibile durante il gioco (in game), anche per acquistare beni, arte, immobili e altro ancora all’interno del mondo virtuale.
  3. Cloud: per far funzionare il software necessario per entrare nel metaverso, abbiamo bisogno di computer ancora più potenti (alimentati da semiconduttori ancora più avanzati). Anche i data center sono essenziali e i più grandi fornitori di centri di elaborazione dati sono ben posizionati per assecondare i progressi tecnologici del metaverso.
  4. Infrastruttura: una migliore operatività delle nostre reti, l’aumento della larghezza di banda e la riduzione della latenza aumenteranno l’affidabilità dell’intero sistema del metaverso e, soprattutto, l’interoperabilità. L’interoperabilità richiede che le aziende aprano le loro piattaforme ai vari Meta, Microsoft o Apple, piuttosto che rifugiarsi nel loro giardino recintato.