M5S, moneta parallela a Roma: il piano di Raggi

26 Luglio 2016, di Mariangela Tessa

MILANO (WSI) – Dalla “moneta complementare” alle “zone 5” (nel senso di 5 chilometri all’ora), passando alla tariffa rifiuti da pagare con la bolletta energetica, come misura anti-evasione. Nessun cenno invece al tema della candidatura olimpica del 2024, scomparso dal programma.

Questi alcuni punti – ripresi dal Messaggero – delle linee programmatiche 2016-2021 dell’amministrazione M5s a Roma presentate due giorni fa dalla sindaca Virginia Raggi, che la prossima settimana saranno illustrate ufficialmente in Assemblea capitolina. Al centro trasporti, rifiuti, trasparenza e partecipazione, sintetizzati in 14 capitoli. “

Sul versante economico, la novità principale riguarda la volontà della giunta M5s di “promuovere a Roma l’utilizzo di monete complementari”.

Tra le priorita’ il programma alla trasparenza, soprattutto per le gare e gli affidamenti esterni: ecco quindi la promessa di “pubblicare i nomi degli appaltatori, gli importi e i tempi”. In cantiere poi c’è la riorganizzazione del sistema amministrativo nel settore delle commesse pubbliche.

Non solo. Sarà messo online un Portale della partecipazione con l’obiettivo di “raccogliere proposte e petizioni dai cittadini”. Tre capitoli riguardano le partecipate. Quelle piccole da “ridurre” o accorpare. Quelle grandi, da “riorganizzare”. A partire da Ama e Atac, appesantite dai debiti e da servizi tutt’altro che efficienti.

Nel capitolo scuola, l’idea e’ “un piano straordinario di assunzioni per gli anni 2016, 2017 e 2018”, ma anche un’operazione di messa in sicurezza degli edifici più a rischio.

Fonte: Il Messaggero