Mercati

Liontrust in trattative per acquisire GAM

Ennesimo risiko nell’industria dell’asset management. Liontrust Asset Management ha confermato di essere in trattative per l’acquisizione totale di GAM e ha dichiarato alla Borsa di Londra di aver contattato il consiglio di amministrazione del gestore patrimoniale con sede in Svizzera. Tuttavia, non vi è alcuna certezza che ciò si traduca in un’offerta concreta e, al momento, non sono ancora stati definiti termini e tempistiche della stessa. Liontrust AM, guidato dal CEO John Ions, ha però confermato la sua intenzione di unire le attività di gestione degli investimenti delle due società e che sono in corso discussioni tra i due player dell’asset management.

Liontrust rientra dunque ufficialmente tra una serie di parti che hanno preso attivamente in considerazione un’offerta per GAM, che è stata travolta, come Credit Suisse, dalle turbolenze legate al crollo di Greensill Capital, una società di servizi finanziari con focus sul supply chain financing fallita a marzo del 2021.

GAM è fortemente a sconto dopo che il valore delle sue azioni si è dimezzato nell’ultimo anno a causa di condizioni difficili di mercato e dell’incertezza sul suo futuro, esacerbata dal coinvolgimento nel fallimento di Greensill Capital, e ora ha un valore di mercato di soli 95 milioni di franchi svizzeri (85 milioni di sterline). L’asset manager svizzero aveva infatti annunciato a gennaio la sua intenzione di posticipare al 25 aprile la pubblicazione dei risultati annuali dal momento che prevedeva una perdita netta superiore a 270 milioni di sterline.

Secondo gli analisti Liontrust, valutato alla Borsa di Londra a 625 milioni di sterline e con circa 34 miliardi di sterline in gestione, sarebbe un acquirente logico di GAM da una prospettiva industriale, nonostante abbia dovuto anch’esso affrontare problemi di corporate governance nelle ultime settimane.

Se l’accordo dovesse andare a buon fine, creerebbe un gruppo con circa 100 miliardi di sterline di asset in gestione.

Il prezzo delle azioni GAM è salito di oltre il 25% sulla scia dell’annuncio, recuperando parzialmente la perdita del 90% registrata dal titolo quotato a Zurigo in un periodo di cinque anni.

Per ora Liontrust ha rifiutato di commentare oltre la notizia. GAM in una nota ha preso atto delle recenti speculazioni da parte della stampa e confermato che si sta confrontando con l’asset manager britannico Liontrust Asset Management Plc, tra gli altri:

“Come abbiamo comunicato nel nostro annuncio del 25 gennaio 2023, il Consiglio di amministrazione sta lavorando instancabilmente sulle possibili opzioni per garantire che l’azienda sia posizionata strategicamente nel migliore interesse di tutti gli stakeholder. Qualora una di queste opzioni dovesse andare a buon fine, verrà dato un ulteriore annuncio”.