“Lehman poteva essere salvata”, rivela ex Segretario Usa Geithner

12 Maggio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’ex segretario al tesoro Usa, Timothy Geithner avrebbe votato a favore del salvataggio della Federal Reserve nei confronti di Lehaman Brothers nel settembre 2008, evitando così la più grande bancarotta nella storia degli Stati Uniti.

Nel suo libro di memorie della crisi finanziaria, Stress Test, che sarà pubblicato oggi, Geithner – l’ex presidente della Fed di New York e segretario del Tesoro – rivela divisioni tra i funzionari della banca Centrale Americana che cercarono di salvare Lehman.

Il suo libro solleva la possibilità che il sostegno Fed avrebbe potuto convincere le autorità di regolamentazione britanniche a spingere la Barclays ad andare avanti con l’acquisto di Lehman, evitandone così il fallimento. “Alla fine, credo che la Fed avrebbe contribuito a finanziare un accordo con un acquirente disposto e penso che Hank [Paulson , allora segretario al Tesoro ] l’avrebbe sostenuto”, scrive Mr Geithner .

Tuttavia continua “L’assistenza della Fed non avrebbe eliminato i rischi per Barclays, tanto meno il requisito britannico per un voto degli azionisti, e non vedo come sarebbe cambiata la posizione britannica”.

Geithner è noto per essere stati più favorevole al salvataggio di Lehman rispetto a Paulson e l’allora presidente della Fed Ben Bernanke.