Legge stabilità, i mutui saranno sospesi per tre anni?

28 Novembre 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Una misura finalmente concreta per aiutare le famiglie italiane che, causa la crisi che si trascina, spesso non riescono ad arrivare a fine mese (figuriamoci a pagare la rata del mutuo)? La Commissione bilancio della Camera ha dato di fatto l’ok a un un emendamento del Movimento 5 Stelle, nel concludere i lavori sulla Legge di stabilità.

Obiettivo è aiutare le famiglie ma anche o forse soprattutto le tante aziende oppresse dalle rate di mutui e finanziamenti raggiunti; il pagamento della quota capitale delle rate potrebbe essere così sospeso nei tre anni che vanno dal 2015 al 2017.

Affinché dalle parole si passi ai fatti, sarà necessario un accordo tra il Ministero dell’economia, l’Abi, le associazioni di imprese e consumatori; le controparti dovranno avviare un tavolo di confronto entro marzo del 2015. Certo, prima di questo importante passo, la Legge di Stabilità deve ancora superare l’esame alla Camera; previsto il voto tra sabato e domenica con il governo che molto probabilmente porrà la fiducia. Si passerà poi al Senato.

L’emendamento apre prospettive interessanti sia per le famiglie che per le imprese: necessario comunque precisare che chi ha contratto il mutuo continuerebbe a versare gli interessi agli istituti di credito; la sospensione riguarderebbe solo la quota di capitale delle rate.

“L’obiettivo è liberare risorse per generare liquidità e far ripartire l’economia”, ha detto il deputato M5S Francesco Cariello.
(Lna)