Le startup del futuro, raggiunto più di un miliardo di capitalizzazione

18 Aprile 2018, di Livia Liberatore

Nei primi mesi del 2018, 16 startup hanno superato il traguardo di $ 1 miliardo di valutazione. L’anno scorso, CB Insight ha valutato la probabilità di superare questo traguardo inferiore all’1%. La maggior parte delle 16 startup ha sede negli Stati Uniti, quattro startup in Cina ma non mancano gli altri Paesi. Le aziende operano in campi molto diversi e hanno dietro diversi modelli di business.

Nell’elenco c’è Canva, azienda australiana creata nel 2012 che fornisce una piattaforma intuitiva per i grafici, la società cinese Meicai che ha creato un’app che mette in collegamento ristoranti e agricoltori, Caocao Zhuanche, impresa di carpool, con sede in Cina, che utilizza auto elettriche e ibride. Sopra il miliardo anche Cabify offre un servizio di trasporto simile a Uber, ma solo nei paesi di lingua spagnola e portoghese come l’Ecuador, la Repubblica Dominicana o il Portogallo.

Snowflake consente alle aziende di archiviare e analizzare i propri dati utilizzando un software basato sul cloud, mentre HeartFlow è un’azienda tecnologica tecnologica competitiva finanziata da fondi di investimento come US Venture Partners e GE Ventures. MedMen è il più grande rivenditore di marijuana nel sud della California. OrCam è una società con sede a Gerusalemme che sviluppa tecnologie per ipovedenti.

Fra le startup miracolo, anche DoorDash, impresa di consegna pasti che mette in contatto ristoratori e clienti e la brasiliana Nubank, che offre ai propri utenti una carta di credito gratuita che viene gestita solo sull’applicazione mobile Nubank. UIPath propone invece alle aziende la possibilità di automatizzare determinate attività.

A completare l’elenco, la piattaforma di gioco online cinese Douyu, il sito di intrattenimento, sempre cinese, Qutoutiao, Samsara, che produce sensori collegati a Internet che forniscono dati come la geolocalizzazione e la temperatura per i camion,  Tempus che utilizza dati clinici per migliorare la cura del cancro. Infine, Intercom, che collega le aziende e i loro clienti attraverso un sistema di messaggistica.