La società nucleare di Gates costruirà un reattore dimostrativo in Wyoming

19 Novembre 2021, di Alberto Battaglia

TerraPower, la società attiva nello sviluppo di reattori nucleari innovativi fondata e presieduta da Bill Gates, ha annunciato che il suo nuovo progetto dimostrativo Natrium sarà realizzato a Kemmerer in Wyoming (Usa).

Il progetto, supportato dal Dipartimento dell’energia americano, si avvale di una particolare tecnologia basata sul sodio metallico liquido che viene utilizzato al posto dell’acqua come refrigerante. Dal momento che il punto di ebollizione del sodio è superiore, questo permette di assorbire più calore, con ricadute positive in termini di efficienza e sicurezza.
L’impianto dimostrativo è destinato a convalidare il design, la costruzione e le caratteristiche operative della tecnologia Natrium, ha fatto sapere la società.

“Questo progetto è un’opportunità entusiasmante per esplorare quella che potrebbe essere la prossima generazione di produzione di energia pulita, affidabile e conveniente, fornendo al contempo un percorso di transizione per l’economia energetica del Wyoming, le comunità e i dipendenti”, ha dichiarato Gary Hoogeveen, presidente e ceo di Rocky Mountain Power, una divisione di PacifiCorp, società con la quale TerraPower collaborerà per la costruzione del progetto.

Il progetto presenta un reattore da 345 MW con un sistema di stoccaggio dell’energia basato sui sali fusi. La tecnologia di immagazzinamento può aumentare l’output del sistema a 500 MW di potenza quando necessario, il che è equivalente all’energia richiesta per alimentare circa 400.000 case. La capacità di stoccaggio dell’energia permette all’impianto di integrarsi perfettamente con le risorse rinnovabili.

Il Dipartimento dell’energia Usa co-finanzierà il progetto con oltre 1,5 miliardi di dollari nell’ambito del nuovo piano per le infrastrutture appena firmato dal presidente Joe Biden. Nel complesso, il progetto costerà circa 4 miliardi e sarà operativo dal 2028.