IWBank Private Investments, utili raddoppiati nel 2019. Boom della raccolta

12 Febbraio 2020, di Mariangela Tessa

È stato un anno da incorniciare il 2019 per IWBank Private Investments, banca del gruppo UBI Banca attiva nell’offerta di prodotti e servizi di consulenza, trading e online banking. L‘utile netto ha raggiunto 10,9 milioni di euro, più che raddoppiando il valore del 2018 (+144%) e una raccolta netta dei consulenti finanziari quadruplicata (+293%) rispetto al precedente esercizio e pari a 743 milioni.

“Nell’anno della definitiva implementazione di MiFID II, il peculiare modello di business multicanale di IWBank, che fa leva sull’evoluzione dei servizi di consulenza, sull’ampiezza di un’offerta di soluzioni di investimento in reale architettura aperta e sulla digitalizzazione operativa, ha consentito all’istituto guidato dal Direttore Generale Dario Di Muro di totalizzare masse pari a €12,8 miliardi, di cui 10,1 miliardi relativi al perimetro dei Consulenti Finanziari” si legge nel comunicato del gruppo.

Segno positivo per il dato del portafoglio medio, attestatosi a €14,8 milioni, +14% sull’esercizio precedente.

In crescita anche la rete, proseguita anche nel 2019 con l’ingresso di 60 tra nuovi area Manager e Consulenti Finanziari. Il processo di reclutamento si è concentrato su profili di consolidata esperienza e professionalità e ha consentito di portare a 688 (dato al 31.12.2019) il numero totale di professionisti operanti in Offerta Fuori Sede per conto di IWBank.

“I risultati positivi della gestione finanziaria – afferma Dario Di Muro, Direttore Generale di IWBank Private Investments – rispecchiano l’equilibrio e la solidità di un modello di business distintivo che si è dimostrato vincente in un contesto di mercato in costante evoluzione e sempre più sfidante sotto il profilo normativo e tecnologico. IWBank guarda al medio-lungo termine in un’ottica di sviluppo sostenibile, facendosi interprete delle mutevoli esigenze di una clientela alla continua ricerca di forme di consulenza estese e personalizzate, all’insegna della massima trasparenza”.

Nel 2019 sono inoltre stati consolidati due dei principali pilastri del modello di business della banca. Da un lato, la piattaforma in architettura aperta di soluzioni di investimento, già tra le più estese del settore di riferimento, è stata ulteriormente rafforzata e attualmente conta più di 50 case di gestione e 6.000 fondi, 3 partner assicurativi nel ramo vita e 5 emittenti di certificates.

Sul fronte del trading online, attività su cui resta alta l’attenzione da parte dell’azienda, nella classifica Assosim per controvalore sul mercato azionario italiano, IWBank ha visto la sua quota di mercato crescere al 9,73%, consolidando il proprio posizionamento specialistico nel segmento retail. Ciò è stato reso possibile anche grazie ai continui investimenti finalizzati allo sviluppo tecnologico e all’estensione della gamma dei servizi e degli strumenti negoziabili, impegno che a giugno 2019 ha visto l’istituto ricevere il riconoscimento “FintechAge Award”, per le caratteristiche di innovatività della piattaforma proposta.