Irlanda: “prelievi forzosi se banche fanno crac”

4 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Per salvare le banche verrà attuata la confisca dei risparmi depositati. Sarà una delle strategie utilizzate in Eurozona in caso di nuovi shock finanziari.

Durante una conferenza il ministro irlandese delle Finanze Michael Noonan ha confermato che questo sarà il futuro dell’area euro.

Al convegno sul futuro della finanza in Europa (‘Future of Banking in Europe’) il ministro ha spiegato che quando le banche faranno crac saranno salvate anche sacrificando i depositi e conti correnti dei clienti presso l’istituto.

Tutti gli strumenti per mettere in atto la misura sono spiegati nel Meccanismo di Risoluzione Unica, la risoluzione per il salvataggio delle banche che è stata accordata a giugno di quest’anno durante un Consiglio presieduto proprio dall’Irlanda.

La proposta offre una serie di regole e potreri per aiutare i Paesi membri a gestire eventuali situazioni critiche in cui una banca nazionale è sull’orlo del crac. L’obiettivo è duplica: preservare le operazioni essenziali dell’istituto di credito commerciale e minimizzare l’esposizione dei contribuenti alle perdite.

I quali nei piani del passato hanno dovuto pagare gran parte del conto.