Apple, in piena pandemia, lancia il suo nuovo iPhone entry level

16 Aprile 2020, di Alberto Battaglia

A partire da domani, venerdì 17 aprile, Apple lancerà sul mercato il suo nuovo iPhone entry level: il nuovo iPhone SE, che avrà un prezzo di lancio di 399 dollari sul mercato americano avrà uno schermo più piccolo e non presenterà il sistema di riconoscimento facciale. In Italia il prezzo del device, ordinabile da domani e in vendita a partire dal 24 aprile, sarà di 500 euro.

Il lancio del nuovo iPhone, in piena emergenza coronavirus, cerca di espandere la quota di mercato di Apple negli smartphone di fascia media, considerata anche la difficoltà di una ulteriore espansione “verso l’alto”: il top di gamma di casa Apple, infatti, raggiunge già i 1000 dollari di listino.

Le caratteristiche del modello base iPhone SE sono le seguenti:

  • Memoria interna da 64 gigabyte
  • Fotocamera da 4.7 pollici
  • Riconoscimento Touch ID (tramite impronta digitale)
  • Processore A13 Bionic chip (“il più veloce in uno smartphone”, afferma Cupertino)
  • Gamma colori: bianco, rosso, nero.

La strategia di Apple

Il prezzo di lancio di 399 dollari equivale a quello già proposto nell’originale iPhone SE del 2016. Rispetto ad allora, tuttavia, il resto della gamma iPhone ha notevolmente accresciuto le asticelle dei prezzi.

Se nel 2016 la differenza di prezzo tra il modello base e l’iPhone 6s Plus era di 400 dollari, oggi il divario fra il nuovo SE e l’Phone 11 Pro Max arriva 700 dollari. Un elemento che non potrà che far sembrare relativamente più economico il nuovo dispositivo di Cupertino.

La strategia di allargamento verso il basso della clientela punta ad ampliare la platea di utenza per i servizi a pagamento di casa Apple: anche sacrificando margini sulla vendita di hardware, la scommessa è quella di accrescere i ricavi di servizi quali Apple Music, Apple Tv e altri ancora.