iPhone prende fuoco, ragazza riporta ustioni di primo grado

3 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Alcuni funzionari di una scuola nel Maine, Stati Uniti, hanno raccontato che una ragazza di 13 anni ha riportato ustioni di primo e secondo grado dopo che il suo iPhone ha preso fuoco nei suoi pantaloni.

La bizzarra notizia, riportata da USA Today ha provocato clamore nella scuola.

I problemi sarebbero iniziati quando la ragazza si è normalmente seduta e in quel momento il telefono, che si trovava nella tasca posteriore, ha fatto un piccolo rumore di scoppio, creando del fumo.

La ragazza, in seguito visitata all’ospedale da cui poi è stata dimessa, ha riportato delle ustioni, Ma cosa è successo realmente? Molto probabilmente la batteria dello smartphone è andata “in cortocircuito”.

“La gente dovrebbe prestare attenzione quando mette i propri telefoni nelle tasche posteriori, evitando così di schiacciarli e causare un corto circuito”, ha dichiarato un funzionario.

“Non ho mai visto niente di simile”, ha invece riferito il preside della scuola. Chi invece non ha rilasciato dichiarazioni a riguardo è proprio la Apple.