Investitori mai così d’accordo sul futuro grigio del mercato

22 Maggio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La scorsa settimana, il numero di consulenti finanziari che si sono detti rialzisti titoli azionari statunitensi è sceso sotto il 50%. Per molti osservatori, questo è il segnale che la fase di ribasso è dietro l’angolo.

A sostegno di questa ipotesi, gli esperti del blog americano di finanza The Fat Pitch fanno notare come, tutte le volte che le opinioni dei fund manager si sono allineate, e in questo momento lo sono come non mai negli ultimi 25 anni, il mercato azionario ha iniziato a perdere colpi. Al contrario, l’azionario tende a muoversi verso l’alto quando le opinioni sono meno uniformi.

A conferma del generale pessimismo che regna nei confronti della Borsa Usa, l’ultimo sondaggio condotto tra l’8 e il 15 maggio da Merrill Lynch tra i gestori dei fondi ha mostrato che gli investitori internazionali hanno tagliato la loro esposizione sui titoli azionari statunitensi al livello più basso in oltre sette anni, mantenendo la zona euro come prima destinazione degli investimenti azionari (il 49% degli intervistati ha un rating overweight contro il 45% del mese di aprile).

Per quanto riguarda la Fed, più della metà degli intervistati si aspetta il primo rialzo dei tassi della Federal Reserve nel quarto trimestre di quest’anno se non addirittura più avanti. (mt)

Fonte: The Fat Pitch