Investire per la pensione: le strategie da adottare oggi

31 Dicembre 2021, di Alessandra Caparello

A chi manca una manciata di anni alla pensione, i consigli di investimento che si ricevono solitamente sono gli stessi: investi il più possibile, il più costantemente possibile, il più presto possibile e punta tra investimenti diversificati.
Tuttavia quando si prende la decisione di lasciare il mondo del lavoro, si spera che ci sia ancora molta vita davanti a sé e affinché tutti i piani si realizzino, è meglio avere una strategia con i propri risparmi per la pensione.

Per assicurarsi che il denaro che hai speso una vita a risparmiare e investire possa finanziare un pensionamento felice e sano, gli esperti finanziari suggeriscono di iniziare a pensare ad alcune strategie, anche se sei lontano decenni dal traguardo.

Sii realistico su quanto reddito ti serve in pensione

Come afferma la Cnbc, un quarto degli adulti statunitensi non ha risparmi per la pensione e solo il 36% ritiene che il suo risparmio per la pensione sia sulla buona strada, secondo un recente sondaggio di PwC.

“Il reddito da pensione è come uno sgabello a tre gambe: una pensione, la sicurezza sociale e i tuoi risparmi personali”, dice Chad Parks, fondatore e CEO di Ubiquity Retirement + Savings. “La realtà è che i boomers sono stati davvero l’ultima generazione a godere della tradizionale pensione”.

Capire quanto davvero ti serve per vivere una vita dignitosa è il primo passo per risparmiare oggi.

Ottimizza i tuoi risparmi adesso

È probabile che una volta in pensione, si dovrà fare affidamento sui propri investimenti per fornire gran parte del proprio reddito durante la pensione. Ottimizzare è la parola chiave. A tal proposito, i professionisti della finanza dicono che sarebbe intelligente allocare una quota maggiore del portafoglio in attività più rischiose, come le azioni. Man mano poi che ci si avvicina al pensionamento, le regole di pianificazione tradizionali impongono di spostare una parte maggiore del portafoglio in attività più sicure, come le obbligazioni, che sono meno soggette a bruschi cali che possono paralizzare i risparmi proprio quando ci si prepara a usarli.

Ma a seconda di quando si va in pensione, di quanti soldi si hanno e dello stile di vita che si vuole condurre dopo aver finito di lavorare, l’esecuzione di questa strategia può diventare complicata. Il problema principale è che non si sa per quanto tempo i propri soldi dovranno durare. Se vai in pensione a 65 anni, è molto facile che tu debba finanziare altri 25 anni di spese per vivere.

Potresti assumere alcuni rischi nel tuo portafoglio per finanziare lo stile di vita che vuoi condurre, ma questi rischi devono essere calcolati, dice Hessel. Anche l’ambiente finanziario in cui vi aspettate di andare in pensione può rappresentare un problema. Nel mondo dei bassi tassi di interesse di oggi, per esempio, le obbligazioni continuano a fornire una protezione del portafoglio per i pensionati, ma offrono poco in termini di pagamenti di interessi.