Inps, si amplia platea quattordicesima: a 3,5 milioni di pensionati

15 Giugno 2017, di Mariangela Tessa

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, oggi è arrivata la conferma. A partire dal primo luglio la platea dei beneficiari delle 14esime raggiungerà 3,5 milioni di pensionati con aumento del numero di beneficiari di 1,43 milioni rispetto al 2016 e una crescita della spesa da 854 milioni a 1,72 miliardi di euro.

A dirlo è lo stesso istituto secondo cui la ‘nuova’ 14ma è corrisposta ai pensionati con almeno 64 anni e con un reddito complessivo individuale fino a un massimo di 2 volte il trattamento minimo annuo.

La legge di bilancio infatti ha previsto un aumento dell’importo di quattordicesima per i beneficiari con una pensione pari o inferiore a 1,5 volte il trattamento minimo e l’estensione del beneficio ai pensionati con assegni compresi fra 1,5 e 2 volte il trattamento minimo.

E sono circa 3,4 milioni i pensionati privati e 125mila quelli pubblici, oltre ai 6mila del settore sport e spettacolo, a percepire l’aumento previsto dalla legge di stabilità.

Di questi- come spiega ancora l’Inps-  circa 2 milioni di ex lavoratori privati e pubblici denunciano una pensione poco sopra i 9 mila euro annui (1,5 il trattamento minimo) e in 1,45 milioni, invece, a percepire un assegno di circa 13mila euro (tra 1,5-2 volte il trattamento minimo). La spesa maggiore è per i pensionati privati con una pensione non superiore ai 9mila euro annui che complessivamente assorbono circa 1,6 miliardi di euro.