Ingannò investitori, trader Goldman colpevole

2 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Incriminata per una frode da un miliardo di dollari sui mutui l’ex stella del trading di Goldman Sachs, che ora rischia una multa salata e l’interdizione dall’industria finanziaria.

Il tribunale di New York ha stabilito che Fabrice Tourre, 34 anni, ingannò gli investitori all’alba della crisi subprime. La Sec, l’autorità di controlo dei mercati Usa, si dice ‘gratificata’ dalla sentenza, che ha ritenuto l’accusato colpevole di sei capi d’accusa.

I giudici sperano che il processo a New York possa fare anche luce sulle cause che hanno provocato la crisi finanziaria di sei anni fa che poi ha contagiato anche l’Europa.

Da quando sono partite le indagini della Consob Usa, sugli eventi che hanno portato alla crisi del 2008, si tratta del processo a più alto profilo mai condotto finora.

Secondo l’accusa il trader ha convinto i suoi clienti a investire nei famigerati 2007-AC1, titoli legati a mutui rischiosi che si sono rivelati insolventi.