In Danimarca c’è una banca che paga i clienti per accendere il mutuo casa

9 Agosto 2019, di Mariangela Tessa

Nell’era dei tassi sotto zero può anche accadere che i clienti anziché pagare ricevano interessi sul proprio mutuo. Quello che sembra un paradosso è diventato realtà in Danimarca, dove c’è una banca che paga i clienti che decidono di accendere un mutuo ipotecario presso i loro sportelli.

Si tratta della Jyske Bank, terza banca danese, che questa settimana ha messo sul mercato mutui ipotecari a un tasso di interesse negativo dello 0,5%. Questo vuol dire, che, alla scadenza del mutuo, i clienti rimborseranno meno dell’importo preso in prestito.

Un’operazione del genere  è stata possibile per via della caduta dei tassi, che ha portato lo spread dei mutui a tasso variabile ad un livello inferiore al tasso di indicizzazione.

Un esempio per tutti, chi accende un mutuo per l’acquisto di una casa per $ 1 milione e paga interamente il mutuo in 10 anni, alla fine del periodo restituirà solo $ 995.000.

“È l’ultimo capitolo della storia dei mutui”, ha dichiarato Mikkel Høegh, economista Jyske Bank alla televisione danese. “Qualche mese fa, avremmo detto che ciò non sarebbe stato possibile. Questo apre nuove opportunità per i proprietari di case”.

Il tasso negativo della Jyske Bank è solo l’ultimo di una serie di offerte di tassi di interesse estremamente bassi offerte dalle banche danesi ai proprietari di case. Nordea Bank, il principale finanziatore della Scandinavia, ha fatto sapere che offrirà un mutuo a tasso fisso di 20 anni con interessi dello 0%.