IMMOBILIARE USA: PREZZI IN RIALZO +1.6%

29 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il rapporto Standard & Poor’s/Case Shiller, l’indicatore che monitora il prezzo medio degli immobili nelle 20 maggiori citta’ statunitensi, e’ risultato in miglioramento dell’1.6% rispetto a giugno, il che dimostra che la crisi del mercato immobiliare americano ha probabilmente toccato il fondo. Si tratta del terzo mese consecutivo di crescita dei prezzi delle case. L’indicatore risulta ancora in calo a luglio (su base tendenziale annuale) del 13.30%.

Le attese degli analisti erano per una contrazione superiore, pari al 14.20%.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Nel mese precedente l’indicatore aveva segnato una contrazione del 15.40%.

Si tratta del diciannovesimo calo consecutivo a due cifre, tuttavia e’ anche la contrazione piu’ contenuta da febbraio 2008.