Immobiliare: mattone italiano riprende slancio nel 2018, spicca Bologna

8 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

Riprende slancio il mercato immobiliare italiano con le compravendite che nel 2018 sono aumentate del 6,5% rispetto all’anno precedente (dati Agenzia delle Entrate).

Nello stesso periodo anche le grandi città registrano un incremento, non solo delle transazioni (5,8%) ma anche dei prezzi che, sulla base dei dati forniti dalle agenzie Tecnocasa e Tecnorete, sono aumentati dell’1,6%.

È dunque una fotografia che fa ben sperare quella relativa al 2018. Lo dimostrano anche le tempistiche di vendita, che si posizionano attualmente intorno a 129 giorni.

Tra le città più dinamiche in termine di compravendite, spiccano Bari (+10,5%), Bologna (+10,5%) e Palermo (+7,7%).  Bologna è la città che registra anche l’aumento dei prezzi più importante, chiudendo il 2018 con +11,1%.

Restano indietro Roma e Milano. La capitale segna un timido +3%, negli scambi a fronte di prezzi in ribasso dell’1,9% in tutto il 2018.

Contenuta la crescita delle compravendite anche a Milano (+3,4%), dove la ripresa era iniziata prima che in tutte le altre grandi città.