Il Venezuela ha fame: Maduro inseguito da folla inferocita. Video

5 Settembre 2016, di Alberto Battaglia

In un Venezuela in crisi economica profonda, il presidente Nicolas Maduro fatica sempre di più a mantenere sotto controllo gli umori di un popolo sempre più insofferente. L’ultimo episodio, ripreso dal cellulare di un testimone, mostra il presidente venezuelano camminare per strada nel bel mezzo di una contestazione a lui rivolta facendo risuonare pentole e coperchi.

I media locali riportano la scena, avvenuta a Villa Rosa, Isla Margarita, raccontando che Maduro, “improvvisamente caduto dal camion e attaccato dalle persone” ha iniziato “correre come un pazzo scatenato dal centro della strada”, nel tentativo di dimostrare che è lui “l’uomo forte”. La scena, immortalata in un video, ha fatto il giro del web.

Sempre più difficile per i venezuelani contenere la loro rabbia e la loro fame: l’inseguimento di Maduro è arrivato pochi giorni dopo che migliaia di venezuelani sono scesi in strada chiedendo le sue dimissioni.

 


Da mesi l’opposizione, che ha conquistato la maggioranza in parlamento, sponsorizza l’indizione di un referendum che possa condurre alla dimissioni del presidente, considerato il principale responsabile della crisi economica che ha fatto volare l’inflazione al 700% creando seri problemi nell’approvvigionamento di cibo e beni di prima necessità. Sono stati infatti riportati nel Paese numerosi saccheggi presso supermercati e commestibili.
Maduro, nel parapiglia generale, avrebbe anche maltrattato una donna cui cercava di sottrarre di mano una pentola; lo denuncia il sindaco dell’opposizione Richard Fermin, in carica ad Asuncion. Secondo quanto riporta una Ong locale una ventina di persone sarebbero state fermate in seguito alla contestazione.