Il turismo spaziale è una realtà. Con Space X, primi civili nello spazio a fine anno

4 Febbraio 2021, di Mariangela Tessa

Se ne parla da tempo, ma ora sembra scattata l’ora del turismo spaziale. A dare il via ufficiale a questa nuova sfida c’è SpaceX, gruppo spaziale di Elon Musk, fondatore e numero uno di Tesla.

Dopo aver lanciato una settimana fa, 128 satelliti tutti in una volta, record attuale,  SpaceX, la ha annunciato il lancio del primo volo orbitale risegato ai “civili”.

L’appuntamento è fissato nel quarto trimestre di quest’anno. È allora che il volo, interamente finanziato da un trentasettenne miliardario americano, Jared Isaacman, fondatore della società Shift Payments e esperto pilota di jet, partirà alla volta dello spazio.

Visto che nella capsula Crew Dragon ci sono quattro sedili, gli altri tre il facoltoso passeggero li ha donati a persone da individuare: uno andrà a un suo cliente, i rimanenti due andranno a un’operatrice dell’Ospedale di St. Jude di Memphis, Usa, e uno a un importante benefattore dell’ospedale stesso, da estrarre a sorte.

Secondo le prime indicazioni, passeggeri e comandante, che saranno prima esercitati per le condizioni di vita all’interno della capsula, vedranno, ogni 90 minuti, scorrere tutta la Terra sotto i propri occhi e questo per due o quattro giorni.

“Questa è una pietra miliare importante per consentire l’accesso allo spazio a tutti”, ha dichiarato Musk durante una conferenza stampa dal quartier generale di SpaceX a Hawthorne, in California.

Turismo spaziale, anche Bezos in corsa?

Ma tra i tycoon americani, Elon Musk non è il solo a guardare con interesse al turismo spaziale. C’è anche Richard Branson con il suo velivolo SpaceShipTwo, di Virgin Galactic, porterà i turisti spaziali a 80 chilometri di altezza.

E non è detto che anche Jeff Bezos, che pochi giorni fa ha annunciato un passo indietro da Amazon, possa lanciarsi anche lui in questa avventura. D’altronde, tempo fa aveva dichiarato espressamente:

“L’unico modo che vedo per utilizzare questa mia grande risorsa finanziaria è convertire la mia Amazon nella compagnia leader dei viaggi spaziali”. Guardando alla storia di Amazon, il futuro dei concorrenti di Bezos nel campo dei viaggi spaziali sembra segnato.