Il Re dei bond parla e il mercato reagisce subito. Shortisti all’attacco?

22 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Bill Gross definisce i Bund tedeschi “la puntata short della vita” e contemporaneamente, i tassi dei Bund decennali segnano il rialzo più forte di sempre, in termini percentuali.

Su base assoluta, si tratta dell’aumento maggiore dei tassi dei titoli di stato della Germania maggiore dall’ottobre del 2014 e del balzo in due giorni più forte in sei mesi.

Gross, passato da Pimco a Janus Capital, ritiene che il debito tedesco rappresenti un’opportunità d’oro per gli speculatori al ribasso. “Meglio anche della sterlina nel 1993, l’anno della sua svalutazione. L’unica domanda da farsi è su tempismo e QE della Bce”, ha detto Gross, parlando del suo outlook per i Bund, finora tra gli asset rifugio più gettonati del mondo, complice la crisi greca e la solidità dell’economia tedesca.

“È una scommessa che certamente non costa nulla sul breve termine, perché non rende nulla, e ha il potenziale massimo di un ritorno del 10-15% nell’arco di un-due anni”.