Il falso made in Cina senza limiti: replicata Goldman Sachs

28 Agosto 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’ultimo tarocco made in China prende di mira una delle più grandi istituzioni della finanza americana, la Goldman Sachs.

Nella città di Shenzen, vicino al confine con Hong Kong, è infatti sbucata la Goldman Sachs (Shenzen) Financial Leasing Company. Ovviamente, la società in questione non ha nulla a che fare con il colosso finanziario newyorkese.

La ‘contraffazione’ è emersa dopo che un sindacato statunitense, la International union of operating engineers, ha pubblicato un’immagine del sito internet della falsa Goldman Sachs.

Sito che, prontamente, dopo la pubblicazione della notizia da parte della stampa, è stato cancellato.

Ben pochi dettagli sono emersi sul conto della falsa Goldman Sachs. Da quel poco che si è capito, prima che il sito venisse cancellato, è che si trattava di una società fondata nel 2013, che si autodefiniva “la più grande società di leasing di Shenzhen”. (Mt)