Il cfo di Enel co-presidente della CFO Taskforce del Global Compact dell’Onu

17 Dicembre 2019, di Massimiliano Volpe

Enel accelera sulla sostenibilità. Alberto De Paoli, Chief Financial Officer di Enel, è stato nominato co-presidente della CFO Taskforce del Global Compact delle Nazioni Unite, la prima iniziativa internazionale che vede la partecipazione di diversi direttori finanziari nell’avvio di un dialogo tra i business leader atto a promuovere la finanza sostenibile e investimenti scalabili per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) delle Nazioni Unite.

Gli obiettivi della CFO Taskforce

La CFO Taskforce, avviata oggi durante il Global SDG Investment Forum tenutosi a Milano, sarà co-presieduta dal CFO di Enel e da Scott Mather, Managing Director e Chief Investment Officer delle US Core Strategies di PIMCO, e supportata da un gruppo di tecnici esperti in finanza e sostenibilità aziendale.

La CFO Taskforce punta a potenziare le aziende rappresentando una voce globale nella ridefinizione della finanza in una visione di sviluppo sostenibile. La Taskforce dà ai CFO un ruolo centrale nello sviluppo di soluzioni innovative per finanziare gli SDG, raccogliere capitali da investitori impact-oriented ed impiegarli con il fine di massimizzare il valore per le aziende e tutti i loro stakeholder. L’iniziativa punterà inoltre a ridurre il divario negli investimenti nei mercati chiave, anche promuovendo investimenti diretti esteri nei mercati emergenti.

L’obiettivo a lungo termine della Taskforce sarà quello di definire principi e roadmap per una finanza d’impresa sostenibile e al contempo ispirare la comunità dei CFO e le decisioni d’investimento delle aziende.
L’iniziativa coinvolgerà le quasi 10.000 imprese che aderiscono ai Principi del Global Compact delle Nazioni Unite prevedendo anche un sondaggio annuale per monitorare gli avanzamenti nella comunità dei CFO.

“Attraverso questa iniziativa, vogliamo dare una risposta al mondo che ci guarda, non attraverso dichiarazioni o promesse, ma con degli obiettivi chiari e risultati solidi”, ha affermato Alberto De Paoli, CFO di Enel.
“Vogliamo mettere in atto un piano d’azione globale concreto, come facciamo noi CFO nel lavoro di tutti i giorni nelle nostre aziende, facendo leva su fattori come la formulazione di una strategia in linea con gli SDG, iniziative di finanza sostenibile, relazioni con gli investitori e le agenzie di rating e le modalità di comunicazione su ciò che facciamo con tutti i nostri stakeholder”.

Il Global Compact delle Nazioni Unite

Il Global Compact delle Nazioni Unite è la principale iniziativa sulla sostenibilità aziendale a livello mondiale che supporta le imprese ad allineare le loro strategie e attività ai Dieci Principi del Global Compact in materia di diritti umani, lavoro, ambiente e anti-corruzione, promuovendo al contempo la consapevolezza e l’azione imprenditoriale a sostegno dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile.
Quest’anno, l’Amministratore delegato di Enel ha aderito alla Global Investors for Sustainable Development (GISD) Alliance delle Nazioni Unite, rispondendo all’invito del Segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres a 30 business leader aziendali alla cooperazione nel campo del finanziamento degli obiettivi di sviluppo sostenibile nei prossimi due anni.

Enel è membro del Global Compact dal 2004 e, dal 2011, figura fra le imprese incluse nel Global Compact LEAD, che rappresenta i principali leader mondiali del settore privato in materia di sostenibilità. Enel è anche nel Consiglio di amministrazione del Global Compact delle Nazioni Unite, all’interno del quale l’Amministratore delegato di Enel Francesco Starace è l’unico rappresentante del settore delle utility elettriche nonché unico membro italiano.
Inoltre, negli ultimi due anni Enel è stata sponsor patrocinatore dell’Action Platform on Financial Innovation for the SDGs del Global Compact delle Nazioni Unite, promuovendo la realizzazione di un contesto adatto allo sviluppo di strumenti innovativi che favoriscano la finanza sostenibile e investimenti diretti agli SDG.