I TEDESCHI E LA PACE: USA PEGGIO DELL’IRAN

28 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Berlino, 28 mar – Gli Stati Uniti costituiscono una minaccia alla pace mondiale più grande dell’Iran. Questa l’opinione dei tedeschi, o almeno di quelli intervistati dalla rivista Stern. Secondo il sondaggio dell’istituto Forsa pubblicato dal magazine, il 48% del campione ritiene infatti che siano gli Usa a mettere in pericolo la pace nel mondo più dell’Iran, mentre il 31% ha fornito la riposta opposta. Secondo 15 intervistati su 100 Washington e Teheran sono sullo stesso piano per quanto riguarda la possibilità di scatenare guerre. A dichiararsi più preoccupati dalle iniziative americane sono i giovani: il 57% degli intervistati fra i 18 e i 29 anni ha detto di ritenere gli Stati Uniti più “guerrafondai” di Ahmadinejad, mentre solo il 25% pensa il contrario. Il 72% ha inoltre dichiarato di essere d’accordo con Kurt Beck, il presidente del partito socialdemocratico contrario all’installazione in Europa dello scudo antimissile statunitense, al quale hanno invece già dato il proprio assenso la Repubblica Ceca e la Polonia. Fra i tedeschi, a dire no allo scudo è l’80% degli elettori della Spd, ma anche il 62% dei sostenitori del centrodestra. Percentuale che sale di molto se invece si prendono in considerazione gli elettori verdi (91%) e del Linkspartei, la formazione della sinistra radicale (85%). Secondo le cifre dell’istituto Forsa, il 54% dei tedeschi ritiene infatti che l’installazione dello scudo significhi mettere in pericolo la pace nel Vecchio Continente.