I Buffett e Murdoch di domani, i nuovi miliardari dell’hi-tech

15 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Si chiama la Sun Valley Conference ed è un evento che si svolge ogni anno negli Stati Uniti e a cui partecipano tutti i miliardari e i magnati delle tv e del web.

Come sempre ha partecipato l’82enne Rupert Murdoch, accompagnato dai suoi due figli. Presente Warren Buffett, anche lui 82enne, quarto uomo più ricco al mondo e quarantesimo di tutti i tempi. Vi è poi il sindaco di New York, Michael Bloomberg, 71, e Phil Knight, il 72enne fondatore della Nike.

Ma come riporta il Daily Mail le cose rispetto a qualche anno fa sono un po’ cambiate ed infatti oggi giorno non sono più loro a dettare le regole dei giochi, bensì le nuove generazioni, quelli che potrebbero benissimo essere i loro nipoti. I nuovi miliardari.

In prima fila infatti non poteva mancare lui, il 29enne Mark Zuckerberg con moglie al proprio fianco, Priscilla Chan. Ma vi è anche il fondatore, del sempre più in ascesa Twitter, Jack Dorsey, 36 anni, e quello di Pinterest, Ben Silbermann, 30 con l’ad di YouTube, il 35enne Salar Kamangar.

I nuovi ricchi, giovanissimi e già miliardari, pronti a prendere la guida e a mandare in pensione chi fino ad oggi comandava questo mondo.
Basti pensare che Zuckerberg possiede una fortuna di 13,1 miliardi di dollari, Dorsey, 1,1 miliardi e Kamangar è stato il sesto dipendente di sempre ad essere stato assunto da Google.

Una curiosità sta nel fatto che, e questo dimostra anche come le cose stanno cambiando, si è passati, in queste conferenze, dai vestiti ultra firmati degli anni scorsi, a giacche o felpe con cappuccio oppure a t-shirt o al massimo una polo. E anche i vecchi manager sembrano aver intrapreso questa strada.

Sarà un primo segnale?