Huawei è il secondo venditore al mondo di smartphone: scalzata Apple

1 Agosto 2018, di Alessandra Caparello

Nonostante i conti positivi che tornano a far sperare per la rinascita dei titoli tech, Apple deve affrontare un nuovo grattacapo che prende il nome di Huawei, il produttore cinese di smartphone che ha scalzato il colosso di Cupertino al suo secondo posto nella classifica dei principali venditori.

Il primo posto è ancora occupato da Samsung ma è il secondo che fa riflettere.  Le società di ricerca International Data Corporation (IDC), Counterpoint Research, IHS Markit e Canalys hanno riferito che il produttore cinese di smartphone Huawei ha superato Apple al secondo posto, sulla base del numero di dispositivi che entrambe le aziende hanno spedito nel trimestre che si è concluso il 30 giugno. Samsung ha raccolto il 20,9% del mercato con Huawei al 15,8%, nuovo record per la società, e Apple il 12,1%. Xiaomi (31,9 milioni di pezzi venduti) e Oppo (29,4%)  e tutti i produttori insieme hanno venduto 342 milioni di smartphone in tutto il mondo.

Secondo gli analisti Huawei sta aggiungendo altre funzionalità di fascia alta nei suoi smartphone di punta. Ad esempio, l’azienda ha aggiunto tre telecamere al dispositivo di punta P20 Pro. Di conseguenza, secondo Gerrit Schneemann, analista di ricerca senior per gli smartphone di IHS Markit, Huawei sta ottenendo “un crescente riconoscimento del marchio in Europa e Asia”, che sta consentendo all’azienda di sfidare artisti del calibro di Samsung in molti livelli di prezzo.

Apple non perdeva la prima o seconda posizione dal secondo trimestre del 2010, quindi da otto anni. Da notare che per Huawei  il mercato statunitense  è praticamente insignificante. All’inizio di quest’anno, l’intelligence statunitense ha sconsigliato agli americani di utilizzare prodotti o servizi di Huawei, per i suoi legami con il governo cinese tanto da porre rischi di cybersicurezza. L’azienda dal canto sui ha risposto dicendo che non poneva alcun rischio maggiore di sicurezza informatica rispetto a qualsiasi altro fornitore di tecnologia. Nonostante questo bando americano i telefoni Huawei, lo dimostrano le cifre, piacciono al resto del mondo.