HSBC: per paura di punizioni “nessuno prende più rischi”

5 Agosto 2014, di Redazione Wall Street Italia

LONDRA (WSI) – In un raro atto d’accusa contro le riforme di regolamentazione dei mercati finanziari, il presidente di HSBC Douglas Flint ha detto che i dipendenti della banca non prendono più rischi perché hanno paura di essere puniti per i loro errori.

È un segno che le banche stanno cercando di fare lobby contro le misure rigide di regolamentazione imposte dopo la crisi finanziaria del 2008.

Flint sta osservando “un pericolo crescente di avversione al rischio sproporzionata nelle decisioni prese dai suoi dipendenti, che hanno paura di essere puniti per eventuali errori commessi”.

Quella di Flint al