Hacker violano database della Bce

24 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Dopo la Federal Reserve statunitense e la Reserve Bank of Australia un’altra banca centrale finisce nel mirino dei pirati informatici: la Banca Centrale Europea.

Questa mattina l’Eurotower ha fatto sapere di essere stata vittima di hacker che, violato un database che supporta il proprio sito web, hanno sottratto indirizzi e-mail e altri contatti depositati da quanti si registrano per partecipare a eventi della BCE.

L’Istituto ha tenuto a precisare che il database violato è separato da quelli interni della banca, e che dunque non sono stati compromessi né i sistemi interni, né le informazioni market sensitive, ossia suscettibili di provocare reazioni nei mercati.

La violazione è stata scoperta dopo che la BCE si è vista recapitare una e-mail anonima nella quale si chiedeva un compenso finanziario in cambio dei dati sottratti. Ad ogni modo, da Francoforte stanno contattando tutte le potenziali vittime dell’attacco. (Teleborsa)